Btomail

Btomail Blog

Come utilizzare email e dati rispettando la privacy

Inviare email nel rispetto della privacy

Gli indirizzi email acquistabili su BTOMAIL sono conformi al regolamento sulla privacy attualmente in vigore in Italia e in Europa sulla base del GDPR. Come si possono dunque utilizzare queste email per attività di email marketing nel rispetto della privacy?

BTOMAIL opera nel rispetto della privacy attualmente in vigore sulla base del Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento Europeo, in vigore a partire dal 25 maggio 2016 e applicato dal 25 maggio 2018.

In particolare, BTOMAIL rispetta la General Data Protection Regulation (GDPR) in quanto i database di indirizzi email sono costruiti seguendo puntuali procedure di selezione e controllo. Sono sottoposti ad periodiche operazioni di verifica e validazione al fine di mantenere sempre aggiornate le mailing list.

Ogni operazione di raccolta, valutazione, controllo, test e verifica sono sempre effettuate rispettando ogni normativa sulla privacy vigente in Italia e nell’Unione Europea, con particolare riguardo a quanto attiene alla General Data Protection Regulation (GDPR).

I plus delle liste email di BTOMAIL

1) Le liste non tracciano dati personali che possono ricondurre a persone fisiche, ma esclusivamente dati di persone giuridiche (soggetti economici quindi aziende e/o professionisti).

2) Tutti i dati sono mantenuti all’interno dell’Unione Europea, utilizzando esclusivamente Data Center localizzati in Italia e Francia.

3) Il trattamento dei dati aziendali non subisce limitazioni ai sensi del GDPR, che ha lo scopo di proteggere i dati personali.

I dati trattati da BTOMAIL sono dati pubblici riferiti a soggetti economici. Non è dunque richiesto il consenso preventivo per l’utilizzo perché il legislatore vuole tutelare la trasparenza nello svolgimento delle attività economiche.

Modalità di raccolta: come nascono i database email

Il database di email BTOMAIL comprende aziende e professionisti italiani che hanno liberamente indicato i loro recapiti (elettronici e non) pubblicandoli in elenchi pubblici.

I dati provengono da fonti online, come ad esempio il sito web o i canali social, che contribuiscono a formare gli elenchi di indirizzi email. Sono selezionati e scelti dagli algoritmi progettati dal team informatico BTOMAIL, algoritmi simili a quelli impiegati da Google e da altri motori di ricerca.

Il Regolamento generale sulla protezione dei dati

Il regolamento generale sulla protezione dei dati in sigla RGPD (o GDPR in inglese, da General Data Protection Regulation), ufficialmente regolamento (UE) n. 2016/679, è un regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio relativo alla protezione delle persone fisiche. Riguarda il loro trattamento dei dati personali e la libera circolazione di tali dati.
Il regolamento è entrato in vigore il 24 maggio 2016 e si applica dal 25 maggio 2018.

Il regolamento ha costituito un passo fondamentale per consolidare i diritti degli utenti digitali e favorire le attività economiche, chiarendo le regole per le imprese nel mercato digitale.

Come utilizzare i contatti email acquistati?

BTOMAIL ha già effettuato il lavoro di verifica e validazione dei contatti email di tutte le sue liste. Potete dunque avviare le vostre attività di email marketing senza passaggi preventivi di richiesta di un consenso.

È sempre possibile inviare comunicazioni o attivare campagne di email marketing indirizzate a mailing list di “prospect”. L’importante è ricordare di includere sempre l’informativa per il trattamento dei dati personali (artt. 13 e 14 del Regolamento UE 2016/679 – GDPR).

Il nostro consiglio finale, durante i vostri primi invii, è quello di formulare messaggi di carattere informativo e di presentazione generica dei servizi o prodotti, senza fare allusioni specifiche a formule di vendita o prezzi.

Liste di contatti personalizzate e pronte all’uso? Scegli gli indirizzi email su BTOMAIL.

Default image
Simone Lanza
Fondatore di BTOMAIL e BTOLEAD