Btomail

La marketing automation ottimizza le strategie, ne parliamo con MDirector

Email marketing con MDirector

Una valida piattaforma di marketing automation e un solido database di indirizzi email sono la base di ogni operazione commerciale di successo: parola a BTOMAIL e MDirector, possibili partner per il vostro business.

 

L’email marketing è ormai da diversi anni uno dei canali più performanti ed efficaci per fare Direct Marketing: il canale più veloce ed economico, per raggiungere i tuoi clienti, fidelizzarli e accompagnarli nel loro processo decisionale, generare la vendita.

Creare un link solido e duraturo tra la tua attività e il tuo database indirizzi email, attraverso invii strutturati di comunicazioni organizzate.

MDirector è una piattaforma di marketing automation che integra diverse funzionalità per poter offrire un prezioso supporto alle vostre campagne di email marketing e sfruttare al meglio il vostro database indirizzi email.

Grazie a questa potente piattaforma è possibile programmare e organizzare i tuoi invii raccontare il tuo brand, proporre promozioni personalizzate ai clienti in target e monitorare atteggiamenti e abitudini per poter ottimizzare al meglio le tue strategie.

I numeri aggiornati dell’email marketing e il valore aggiunto di MDirector

Grazie alla consolidata esperienza di MDirector, sappiamo che:

  • oltre il 91% degli italiani consulta la propria mail durante l’arco della settimana;
  • la fruizione da mobile è salita del 48% nell’ultimo anno;
  • l’85% degli italiani è iscritto almeno ad una newsletter (in media lo sono a 6);
  • ogni giorno gli italiani ricevono quasi un miliardo di email;
  • le newsletter piacciono, tengono informati e fungono da promemoria;
  • la vita degli italiani senza le email sarebbe più complicata e costosa;
  • oltre il 73% degli utenti dichiara di avere fiducia nelle newsletter e oltre il 50% degli iscritti alle newsletter ha effettuato un acquisto dopo aver ricevuto un messaggio da parte del brand via email.

Se lo scopo di ogni imprenditore è quello di fare revenues, ridurre i costi e massimizzare gli investimenti: l’email marketing è la via maestra per raggiungere l’obiettivo.

Parti con un database profilato e verificato di indirizzi email: BTOMAIL è il motore per il tuo marketing.

Campagne di email marketing ben strutturate produrranno certamente un miglioramento del tuo business attraverso una crescente fiducia degli utenti verso i tuoi prodotti e servizi, una sensibile diminuzione dei tempi e dei costi di gestione del cliente, e l’attivazione del passaparola: i clienti che acquistano i tuoi prodotti sono i tuoi primi e migliori promotori.

Ricorda di non sottovalutare mai le problematiche legate alla delivery, e tieni presente che un operatore esperto e specializzato, con una piattaforma di marketing automation dedicata, può essere un partner strategico per rendere il tuo lavoro più efficiente ed efficace, per non vanificare, ma trarre il massimo vantaggio dalle tue campagne di email marketing.

I consigli e gli approfondimenti per ripartire in questo 2021 fanno parte dell’iniziativa di BTOMAIL #AvantiTuttaItalia.

Per farti lavorare al meglio abbiamo raccolto i consigli di MDirector

MDirector dispone di una squadra di professionisti esperti nella delivery e nella consulenza strategica a tua disposizione, perché tiene ben presente il valore del tuo database indirizzi email, e l’importanza di non vanificarlo; siamo certi che i numerosi tool di cui MDirector si avvale si rivelano utili in quanto pratici strumenti per il tuo business.

Abbiamo incontrato Rafael Gomez Gayoso, Amministratore Delegato di MDirector, per provare a capire meglio come funziona una piattaforma di marketing automation, quali sono gli errori più comuni che commettono chi le usa e le best practice.

Qual è l’andamento delle richieste di supporto e assistenza nell’ultimo anno?

«Quello che abbiamo sperimentato nel 2020 è un cambio di abitudini, e la necessità di digitalizzazione delle aziende, è stata accelerata. Molte aziende hanno iniziato ad adottare per la prima volta soluzioni di Email Marketing, molte di queste sono piccole aziende che hanno avuto difficoltà a comunicare con i loro clienti a causa del confinamento.

Per questo le richieste di supporto e assistenza sono decisamente aumentate.

Quello che preoccupa principalmente è avere un partner que accompagni ai brand in questo nuovo percorso e li aiuti nella loro crescita in maniera efficace. In MDirector abbiamo una filosofia di accompagnamento costante del cliente, dalla messa a punto e formazione, all’avvio della prima campagna e successiva analisi..»

Qual è la prima raccomandazione che fate a un nuovo cliente che vuole avviare una strategia di Email Marketing?

«Sono uno di quelli che pensano che l’obiettivo di una mail sia aprire l’altra e cerco sempre di trasmetterla ai clienti con cui lavoriamo in modo che possano fidelizzare i loro contatti e migliorare i risultati. 

Chiarito questo, dobbiamo lavorare sul resto degli elementi in maniera che ci portino a una strategia vincente: Inviare Email personalizzate, interessanti, con immagini di qualità e soprattutto semplici con un messaggio chiaro. 

Altro aspetto essenziale è il subjet, che deve contenere una frase chiara relativa a ciò che troverà l’utente. E per ultimo, non in ordine d’importanza, inviare a un database pulito e aggiornato.»

Vuoi accedere a un database aggiornato e categorizzato per settori e per geolocalizzazione? Scopri BTOMAIL.

Qual è l’errore più diffuso tra i vostri clienti prima di arrivare da voi?

«Sebbene sembri sorprendente, ci sono ancora dei clienti che inviano campagne di Email Marketing con la propria posta elettronica, o utilizzino piattaforme non adeguate, che non danno report di consegna, aperture e che non effettuano una corretta pulizia delle cancellazioni. 

E’ molto importante verificare l’efficacia e i risultati delle campagne, dal momento che ogni dato ci permetterà di introdurre piccoli miglioramenti nelle future campagne.

Abbiamo anche rilevato alcuni casi che non hanno capito che il valore dell’email marketing sta nella personalizzazione e nella pianificazione, in modo tale che a volte troppe email (o troppo poche) vengono inviate alle persone sbagliate e quindi il risultato non è desiderato.»

Qual è il principale accorgimento per migliorare le performance di consegna e conversione?

«Le campagne di email marketing possono essere efficaci quando permettono di arrivare alla posta in ingresso dell’utente e quando le mail vengono aperte. Per migliorare il tasso di apertura delle mail, consigliamo inviare le campagne con una piattaforma professionale, a un database pulito e ben segmentato. 

Il dominio e la reputazione IP sono fondamentali nelle comunicazioni via email. Un gruppo di IPs avrà una buona reputazione e un basso tasso di messaggi filtrati dallo spam, se c’è un’alta percentuale di utenti che aprono e cliccano sulla newsletter.

Oltre agli aspetti tecnici legati alla piattaforma e al database, è chiaro che il successo di una campagna di email marketing è segnato dall’efficacia e dalla coerenza della comunicazione. 

Per questo, è importante scegliere argomenti attraenti e pertinenti per il pubblico a cui ci rivolgiamo, che il design dell’email sia ben strutturato, che sia amichevole, reattivo e che contenga inviti all’azione chiari e diretti. Se abbiamo anche una landing page adatta dove l’utente può svolgere l’azione proposta nell’email, senza passaggi intermedi, vedremo che la conversione migliora in modo esponenziale.»

Quanto conta, in una strategia integrata, partire da un valido database indirizzi email?

«Avere un database valido con contatti di alta qualità, sempre rispettando la legalità è fondamentale. Più il database è pulito, migliori saranno i risultati ottenuti. È anche importante inviare email con una certa frequenza affinché la tua lista non invecchi.

Inoltre tutte le mail devono contenere un modo semplice per disiscriversi, mostrare un link chiaro e facile da trovare, che permetta all’utente di accedere, editare, modificare o cancellarsi dal database.

Se queste linee guida minime non vengono seguite, né il database viene arricchito di nuovi contatti qualificati, l’efficacia della nostra strategia di email marketing diminuirà nel tempo

Quali sono i nuovi trend o tecniche più viste negli ultimi mesi?

«Senza dubbio la marketing automation, anche se molte aziende italiane continuano a resistere,vuoi per la mancanza di risorse o la mancanza di qualifiche. 

Adottare strumenti di automazione nei propri processi, è una delle strategie più efficaci per attirare clienti, fidelizzare e migliorare l’immagine, risparmiando tempo prezioso e ottimizzando il lavoro di qualsiasi piano di marketing. 

Le aziende che si avvicinano a una piattaforma di marketing automation come MDirector, lo fanno con l’obiettivo di aumentare l’efficienza aziendale, personalizzare la comunicazione e migliorare così la customer experience.

 In Mdirector abbiamo un team specializzato che ha permesso a clienti che non avevano in programma di adottare un sistema di marketing automation di vedere un miglioramento non solo nella personalizzazione delle comunicazioni e nella qualità dei lead, ma anche nella misurazione dei risultati.»

Quanta importanza ha la gestione categorizzazione delle liste in target?

«Avere un datab campagne a una strategia di segmentazione adeguata.

Il segreto del successo è un’adeguata segmentazione.

Avere i dati degli utenti correttamente classificati ci consentirà non solo di stabilire comunicazioni personalizzate, ma anche di creare programmi di marketing adatti a ciascun segmento e di poter costruire funnel di vendita che convertono. »

Con BTOMAIL ottieni indirizzari email segmentati e verificati.

Default image
Simone Lanza
Fondatore di BTOMAIL e BTOLEAD