Btomail

Btomail Blog

Email Marketing in estate: quali opportunità offre?

In vista della chiusura per ferie, le aziende generalmente considerano il periodo estivo come il momento in cui rallentare o sospendere le attività di comunicazione con l’idea di ripartire a settembre, ricominciando da dove ci si è interrotti e/o dando il via a nuovi progetti o iniziative.

Specie per quanto riguarda l’email marketing, la scelta di trascurare i mesi di luglio ed agosto può rivelarsi un errore grave perché in realtà questi due mesi offrono significative opportunità da cogliere per la crescita del proprio business.

Vediamo quali vantaggi offre portare avanti attività di email marketing nei mesi estivi.

Perché non fermarsi e programmare attività di email marketing anche in estate

Partiamo da una considerazione tanto semplice quanto vera: un’azienda non può restare senza fatturare.

E, dal punto di vista del marketing e della comunicazione, non sfruttare al massimo le opportunità che il periodo estivo può offrirti può significare che nei mesi successivi, con la fine dell’anno che si avvicina, non arriverai a fatturare quanto avresti potuto se non avessi deciso di rimandare a settembre.

Portare avanti una strategia di email marketing anche in piena estate è davvero conveniente perché ti permette di mantenere vive le relazioni che hai costruito nel tempo con i tuoi pubblici o di gettare le basi affinché ti possano conoscere.

In particolare, se già utilizzi lo strumento dell’email marketing, una brusca interruzione delle comunicazioni con la tua audience fino a settembre potrebbe minare i rapporti di scambio e dialogo che nei mesi precedenti hai messo in piedi email dopo email.

Nel caso in cui tu abbia acquistato un database di indirizzi email per le tue campagne (o sia in procinto di farlo ma stai pensato di rimandare a settembre), non programmare l’invio di contenuti per i mesi estivi significa non far fruttare appieno il tuo investimento.

Se, invece, non hai ancora avviato la tua campagna di email marketing, la scelta di iniziare da subito e di non rimandare al rientro dalle vacanze può farti evitare di perdere tempo prezioso e garantirti i primi risultati a partire da settembre.

Per fare ciò, BTOMAIL ti consente di costruire il tuo database B2B di indirizzi email, personalizzabile in base all’area geografica o al settore merceologico di tuo interesse, e ti offre tutte le risorse per utilizzarlo al meglio, in termini di formazione, consulenza, primo invio con MDIRECTOR e sviluppo della prima email con un web designer specializzato.

Dai il via alla tua campagna di email marketing adesso e non rimandare a settembre: ecco perché

Email marketing e mesi estivi: le opportunità da cogliere

Che l’email marketing sia già parte degli strumenti che usi per comunicare con il tuo pubblico o che tu abbia deciso di iniziare ora, la scelta più saggia da fare è quindi quella di continuare o di iniziare da subito, anche se luglio è alle porte, soprattutto per due motivazioni.

La prima riguarda il fatto che, in linea con le tendenze generali, è probabile che molte aziende blocchino le proprie attività di marketing e comunicazione nei mesi estivi e che di conseguenza lascino liberi degli spazi enormi in cui puoi inserirti con facilità e che puoi sfruttare come mai durante l’anno. 

Infatti, scegliere un approccio diverso, programmando invii regolari di contenuti anche a luglio ed agosto, ti permetterà di emergere e differenziarti rispetto ai tuoi competitor che si fermano durante la chiusura per le vacanze estive.

La seconda invece è di natura tecnica.

Quando generalmente le aziende competitor si dedicano meno all’invio di contenuti, programmare questo tipo di attività può portare ad un aumento del tasso di apertura delle tue email.

In altre parole, ricevendo meno messaggi, aumenta a dismisura la probabilità che le tue email vengano aperte e lette e che il tuo target sia disposto a prestare maggiore attenzione a ciò che hai da offrire. 

Inoltre, partendo dal presupposto che secondo i dati di Statista nel 2019 negli Stati Uniti l’82% degli impiegati ha controllato la propria casella di posta di lavoro al di fuori del proprio orari di lavoro, presumibilmente questo dato può essere esteso anche a titolari e manager, soprattutto nel caso delle PMI. 

Infatti, posto che già di base nelle piccole e medie imprese le email vengono aperte e lette direttamente da titolari e/o manager, è proprio nei momenti in cui si inizia a lavorare in orario ridotto, sta per cominciare il periodo di chiusura per le vacanze o si è in ferie, avranno più tempo da dedicare ai tuoi contenuti.

Quali tipi di contenuti inviare in estate?

Portare avanti o iniziare le tue attività di email marketing nei mesi di luglio ed agosto ti permetterà di mantenere o di iniziare ad instaurare una relazione significativa con il tuo target, che nel momento del bisogno potrà riconoscere nella tua azienda il partner in grado di fornire il supporto di cui necessita.

Tuttavia, perché il rapporto che si viene a creare tra te e i tuoi contatti sia davvero proficuo per entrambe le parti, devi creare contenuti di modo che siano adatti alla tua audience e percepiti come significativi.

Nel pieno del periodo estivo, in particolare, ti consigliamo di costruire dei contenuti finalizzati non esplicitamente alla vendita dei tuoi prodotti o servizi, ma piuttosto sulla continuazione della relazione instaurata con gli invii precedenti o sulla vera e propria conoscenza con contatti che in pratica ancora non sanno ancora niente sulla tua azienda.

Ti suggeriamo quindi di evitare promozioni o sconti e di concentrarti su contenuti di valore, con oggetti curiosi ed interessanti, per il tuo pubblico, come ad esempio approfondimenti, news di settore, casi di studio, etc.

Per concludere. Sfruttare i mesi estivi per non perdere tempo

Interrompere o rallentare le tue attività di email marketing per riprenderle a settembre o decidere di iniziare la tua campagna una volta conclusosi il periodo estivo è quindi una scelta veramente controproducente.

Non impiegare i mesi estivi significa rinunciare a tempo prezioso che invece puoi impiegare per rinsaldare, costruire o approfondire la relazione con il tuo target, soprattutto nel momento in cui imprenditori e manager sono meno sotto pressione ed hanno più attenzione da dedicare alla tua azienda e a ciò che hai da offrire.

Per questo è importante continuare ad inviare contenuti anche nei mesi estivi o cominciare già da ora evitando di rimandare tutto a settembre.

I risultati che otterrai in termini di conversione non saranno immediati, ma, sfruttando questo arco di tempo in maniera proficua, hai modo di trasmettere messaggi al tuo target che riguardano le tue competenze e ciò che hai da offrire. In questa maniera, potrai utilizzare al massimo i mesi estivi per raccogliere i frutti a settembre.

Sei in procinto di strutturare la tua prima campagna di email marketing B2B? Ecco alcuni suggerimenti, consigli e regole su come muoverti!

Default image
Simone Lanza
Fondatore di BTOMAIL e BTOLEAD